CARATTERISTICHE: pianta erbacea perenne abbastanza rustica, può resistere ai - 6°C
ALTEZZA : Erigeron karviskianus raggiunge 20/25 cm, ricadente
FIORITURA: prolungata da aprile a ottobre, fiori bianchi o bianchi rosati
MESSA A DIMORA: pacciamatura con antialga sconsigliata, attenzione a eccessi idrici
VEDI ANCHE: Dianthus gratianopolitanus kahori, Dianthus plumarius dinettaCerastium tomentosum

 


Erigeron karviskianus, erbacea perenne

L'Erigeron karviskianus predilige un habitat come muri, rupi e rocce.
Accontentandosi, quindi, di un pugno di terra può essere impiegata nei giardini rocciosi, nella decorazione di muretti a secco, nella coltivazione in vaso.


Erigeron karviskianus, erbacea perenne

Vive bene in posizioni soleggiate e in terreni ben drenati anche con scarso potere nutritivo.
Ha una grande capacità di autodisseminazione e in Italia si è naturalizzata, dove ben esposta, fino a 600 m di altitudine e si è spinta fino alle zone litoranee tanto da essere segnalata come specie potenzialmente invasiva.


Erigeron karviskianus, erbacea perenne

L'Erigeron karviskianus si presenta come una folta massa di foglie trilobate da cui spuntano piccoli capolini simili a margherite di colore variabile dal bianco al rosa fino al rosso a fine stagione. La fioritura è ininterrotta dalla primavera all'autunno.
Gradisce una drastica potatura a fine estate, per accentuare la ripresa della fioritura dopo l'estate.


Erigeron karviskianus, erbacea perenne

Curiosità: il nome erigon deriva o dalla combinazione di erion dal greco "lana" e gerere dal latino "portare" per via della pelosità della pianta. L'attributo specifico kraviskianus è in onore del bavarese Karwinski Von Karwin (1855) esploratore dell'America tropicale.

 


 LOG acta plantarum 200APRI la SCHEDA BOTANICA della Erigeron karviskianus sul sito ACTA PLANTARUM

 

Purpurea snc
PIANTE E SOLUZIONI INNOVATIVE
VENDITA AD OPERATORI PROFESSIONALI